Luca Carboni

Esclusiva Campania e Basilicata

Il luogo di nascita di Luca Carboni è facilmente identificabile all'ascolto di una qualunque delle sue canzoni. Quella "esse" dolce e quella cadenza particolare non possono che essere emiliane, ed infatti è proprio a Bologna che il cantante vede la luce il 12 ottobre 1962.

E' il quarto di cinque figli e, come spesso accade in questi casi, è il padre a fare da viatico alla sua iniziazione musicale, mettendolo giudiziosamente davanti ad un pianoforte insieme agli altri quattro figli. A quanto sembra l'educazione alle sette note rappresentava un parametro fondamentale per papà Carboni, anche se ben presto il piccolo Luca si rivolge alla più comoda e socializzante chitarra. Sono gli anni della musica in gruppo e dei collettivi e Luca impara in fretta il potere seduttivo di una canzone cantata in compagnia. Con alcuni amici del suo quartiere fonda il gruppo "Teobaldi rock" con cui realizza un ormai introvabile 45 giri, contenente "Odore d'inverno" e l'altra "L.N.".

Convinto che la musica sia il suo futuro, lascia l'istituto tecnico agrario e si trova un lavoro da commesso in un negozio di scarpe. Ma niente affitto o acquisti banali, il suo obiettivo è quello di comprarsi strumenti musicali e dedicarsi più intensamente al gruppo, riuscendo a trovare una nuova produzione per un altro 45 giri: il disco però non verrà mai realizzato. Gli altri componenti di lì a poco si dedicheranno agli studi universitari, lasciando Luca solo con il suo talento.

Bologna fortunatamente è una città dove un artista ha la possibilità di condividere le sue visioni, un luogo che ha dato i natali, o in cui semplicemente risiedono, cantautori come Guccini, Lucio Dalla, Vasco Rossi e che quindi non può essere insensibile ad una giovane voce che, flebilmente e con discrezione, come è nello stile di Carboni, si leva per esprimere le sue emozioni.

Luca arriverà a lasciare alcuni suoi testi all'osteria "da Vito" (popolare ritrovo di cantautori, artisti e studenti universitari), per farli leggere alle persone. Di lui, si accorgono Lucio Dalla e il gruppo degli Stadio, chiamandolo per proporgli di firmare un testo per il primo album che stavano registrando proprio in quei giorni. Nasce così "Navigando controvento", canzone contenuta nel primo album degli Stadio.

Nel 1984 esce finalmente il suo primo album intitolato "Intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film", alla cui realizzazione partecipano Ron e gli Stadio: vende trentacinquemila copie, numero considervole per il debutto di un artista se contiamo anche il fatto che raggiungerà le cinquanta mila copie col singolo "Ci stiamo sbagliando".

Un anno dopo è la volta di "Forever", altro azzeccato successo del tenebroso cantautore. A questo punto, per non bruciarsi con iniziative sbagliate o con brani inutili, è il momento di tirare il fiato e di fare il punto della situazione. Luca tira i remi in barca e se ne sta in silenzio creativo per due anni, prima dell'uscita nel 1987 del maturo "Luca Carboni", di cui "Silvia lo sai", storia di droga e disperazione raccontata in punta di penna e con estrema discrezione, diviene quasi un inno generazionale, una canzone simbolo.

Altra canzone che fa centro nel cuore della gente è "Farfallina", che col suo grido "Ho bisogno d'affetto!", lancia un nuovo modo, diretto e struggente, di parlare delle proprie necessità e dei propri bisogni: l'album resta in testa alle classifiche per ben cinque mesi ininterrottamente e il tour riscuote un grandissimo successo.

Nel 1989 nasce "Persone silenziose" e nel 1992 "Carboni", di cui "Mare mare", "Le storie d'amore" e "Ci vuole un fisico bestiale" diventano subito hit.

Il tour con Jovanotti, realizzato in quello stesso anno, dimostra che diversi stili di musica possono convivere e completarsi. Seguiranno "Diario Carboni", album dal vivo con alcuni inediti (tra cui "Faccio i conti con te") e "Mondotour 1996", tratto da uno dei tour più belli, nuovi ed interessanti che si siano visti in Italia negli ultimi anni.

Sempre più estraneo alle logiche di mercato e chiuso nella sua ricerca solitaria, Carboni farà uscire "Carovana", un album realizzato in casa col computer da cui sarà estratto per il lancio il singolo "Le ragazze".

Ormai il nome di Carboni è un caposaldo della musica italiana e dopo anni di attività all'alba del 2000 è tempo di bilanci. E' per questo che nel 1999 vede la luce "Il tempio dell'amore", la raccolta dei suoi successi.

L'album ottiene un ottimo riscontro di vendite e questo può apparire scontato, ma non lo è più tanto se si considera che l'artista sceglie di non promuoverlo in Italia, né attraverso la solita televisione (il canale privilegiato da tanti), né con un tour annesso. I concerti che seguiranno non toccheranno l'Italia.

Alla fine del 2001 esce un album dal titolo enigmatico (non tanto per il nome, naturalmente, ma per la scelta della disposizione dei caratteri): "Lu*CA".

Un lavoro autobiografico in cui si abbandonano i suoni elettronici degli ultimi lavori per dare spazio ad un suono più vero e sofisticato, con testi sempre sensibili e mai banali, un concentrato di tutte quelle caratteristiche che hanno assicurato al cantante bolognese il suo meritato stuolo di fan.

Nel 2002 esce un DVD con dieci video selezionati; poi pubblica "Live" (2003), 29 pezzi selezionati tra i live dal 1992 al 2002 più l'inedita "Settembre".

Il nuovo successivo album di inediti si intitola "Le band si sciolgono" ed esce nell'autunno del 2006, anticipato dal singolo "Malinconia".

Il lavoro vede la collaborazione di Pino Daniele (il quale suona nel brano "La mia isola") e di Tiziano Ferro, che duetta con Luca Carboni in "Pensieri al tramonto".

A gennaio 2011 fa una breve apparizione nel brano L'elemento umano di Jovanotti, presente nell'album Ora. Il 5 maggio è ospite insieme a Cesare Cremonini al concerto di Jovanotti al Futurshow Station di Casalecchio di Reno (tappa del Lorenzo Live - Ora in Tour 2011-2012) per duettare nel brano Mare mare[24]. A maggio partecipa ad un video organizzato da Legambiente intitolato Un si per dire no insieme ai Velvet, Piero Pelù, Eugenio Finardi, Têtes de Bois, Quintorigo e Roy Paci, per la votazione contro il nucleare nei referendum abrogativi di giugno. Il 13 settembre viene pubblicato l'album di inediti, intitolato Senza titolo anticipato dai singoli Fare le valigie il 17 giugno e Cazzo che bello l'amore il 9 settembre. Gli altri singoli estratti sono Riccione-Alexander Platz e Per tutto il tempo. Il 17 settembre è di nuovo ospite insieme a Cesare Cremonini al concerto di Jovanotti all'Arena di Verona (tappa del Lorenzo Live - Ora in Tour 2011-2012) per duettare nei brani Mare mare e La mia moto. Il 30 settembre partecipa al Festival O' Scià a Lampedusa dove esegue una versione unplugged dei nuovi singoli Fare le valigie e Cazzo che bello l'amore e duetta con Claudio Baglioni in Mare mare (Bologna-Riccione) e con Teresa De Sio in Inno Nazionale. Il 3 dicembre parte da Senigallia il Senza titolo Tour 2011-2012 e si conclude il 6 ottobre 2012 a Santa Flavia dopo 28 date.

L'11 ottobre 2012 viene pubblicato l'album di Freak Antoni Però quasi che contiene l'omonimo brano eseguito in duetto con Luca Carboni. Il 30 ottobre viene pubblicato l'album degli Stadio 30 I nostri anni che contiene il brano Bella scritto da Luca Carboni e Fabio Liberatori. Il 13 novembre viene pubblicato l'album tributo a Giorgio Gaber Per Gaber... io ci sono contenente il brano live Far finta di essere sani interpretato dal cantante italiano in duetto con Riccardo Sinigallia (la traccia è disponibile solo nell'album in versione digitale). Il triplo album contiene brani di Giorgio Gaber eseguiti da 50 artisti della musica italiana.

Il 4 marzo 2013 partecipa al concerto di Piazza Maggiore a Bologna (in diretta su Rai 1) dedicato a Lucio Dalla scomparso l'anno precedente, insieme ad altri artisti italiani tra cui Andrea Bocelli, Zucchero, Fiorella Mannoia, Pino Daniele, Gigi D'Alessio, Marco Mengoni, Giuliano Sangiorgi esibendosi in Cosa sarà e Quale allegria. Il 2 maggio parte da Paola il Luca Carboni Tour 2013 e si conclude il 14 settembre a Cerreto Laziale dopo 16 date. Il 6 maggio viene pubblicato l'album dei Perturbazione Musica X contenente il brano I baci vietati in duetto con Luca Carboni. Il 1º ottobre per festeggiare i 30 anni di carriera viene pubblicato il nuovo album raccolta Fisico & politico contenente 3 brani inediti e 9 grandi successi già incisi in precedenza dall'artista riproposti in duetto con Tiziano Ferro, Elisa, Jovanotti, Alice, Miguel Bosé, Franco Battiato, Biagio Antonacci, Cesare Cremonini e Samuele Bersani. Il primo inedito e singolo estratto dall'album il 6 settembre è il brano Fisico & politico in duetto con Fabri Fibra. Gli altri inediti sono C'è sempre una canzone scritto da Luciano Ligabue e Dimentica. Il secondo singolo estratto dall'album è Persone silenziose il 15 novembre 2013. Il 17 dicembre riceve nella Sala Rossa Maurizio Cevenini di Palazzo d'Accursio a Bologna come riconoscimento la Turrita d'argento, in occasione dei 30 anni di carriera. Il 20 dicembre parte da Bologna la tournée teatrale Fisico & politico Tour 2013-2014. Nella data speciale del 20 dicembre 2013 al PalaDozza di Bologna partecipano come ospiti Alberto Bertoli, Alice, Andrea Mingardi, Biagio Antonacci, Elisa, Gaetano Curreri, Gianni Morandi, Jovanotti, Riccardo Sinigallia, Ron, Samuele Bersani, Saturnino e Tiziano Ferro.

A gennaio 2014 riceve due nomination ai Rockol Awards 2013 nelle categorie Miglior singolo italiano e Miglior video italiano con Fisico & politico con Fabri Fibra. A febbraio riceve quattro nomination ai World Music Awards 2014 nelle categorie Miglior album con Fisico & politico, Miglior artista maschile, Miglior intrattenitore e Miglior interprete live. Il 27 marzo viene pubblicato Live Session, il primo extended play in download digitale in esclusiva su Amazon, un'azienda di commercio elettronico statunitense, contenente 6 brani in versione live unplugged registrati il 20 marzo nel punto vendita Amazon di Milano. Il 3 giugno riceve al Foro Italico di Roma il Music Award (in diretta su Rai 1) nella categoria CD Oro con Fisico & politico e si esibisce in C'è sempre una canzone. A giugno è autore del brano Amarti da qui (liberamente ispirata alla poesia Aquì te amo di Pablo Neruda) per Michele Bravi, vincitore della settima edizione di X Factor, pubblicato sull'album A passi piccoli. Il 4 ottobre 2014 partecipa ad un concerto organizzato dai Nomadi in Piazza Duomo a Milano per festeggiare i trent'anni della fondazione Exodus di don Antonio Mazzi insieme a Francesco Renga, Nek e Annalisa. Accenna un pezzo di Farfallina e Mare mare e duetta con i Nomadi in Dio è morto. L'esibizione viene pubblicata il 2 dicembre sul DVD Exodus-Nomadi Live. Tremenda voglia di musica. Il 27 ottobre viene pubblicato l'album tributo a Rino Gaetano Solo con io contenente il brano E io ci sto interpretato dal cantante bolognese ed estratto come primo singolo il 24 ottobre 2014. L'11 novembre viene pubblicato l'album di Alice Weekend che contiene il brano Da lontano in duetto con Luca Carboni e Paolo Fresu, estratto come secondo singolo il 9 gennaio 2015.

Il 13 gennaio 2015 viene pubblicato l'album di Marco Mengoni Parole in circolo che contiene il brano Se io fossi te scritto da Luca Carboni. Viene inoltre pubblicata la versione in lingua inglese del brano For You I Will, disponibile solo in versione digitale su Tim Music e la versione in lingua spagnola Allì donde estés per l'album Liberando palabras. Tra maggio e settembre 2015 rimane impegnato nella tournée Luca Carboni Tour estivo 2015 in 16 piazze italiane.

Il 2 ottobre viene pubblicato il nuovo album di inediti intitolato Pop-up, anticipato il 21 agosto 2015 dal singolo Luca lo stesso. Il secondo singolo estratto è Bologna è una regola (1º gennaio 2016); il terzo Happy (13 maggio 2016, utilizzato come colonna sonora dall'emittente televisiva Sky Sport per il Campionato europeo di calcio 2016; il quarto Milano (7 ottobre 2016). Il 28 novembre è presente al Mediolanum Forum d'Assago, come ospite del concerto di Jovanotti, tappa del Lorenzo nei Palasport Tour 2015-2016 per duettare nel brano Luca lo stesso; il duetto viene ripetuto il 21 dicembre all'Unipol Arena di Bologna con l'aggiunta di O è Natale tutti i giorni.

Da febbraio a dicembre 2016 rimane impegnato nella tournée Pop-up Tour 2016 per 42 tappe nei club, palazzetti e piazze italiane. Il 22 aprile viene pubblicato l'album di Jake La Furia Fuori da qui che contiene l'omonimo brano in duetto con Luca Carboni, estratto come terzo singolo il 1º aprile; il 6 maggio viene pubblicato l'album di Gianluca Grignani Una strada in mezzo al cielo che contiene il brano Falco a metà in duetto con Luca Carboni. Il 3 giugno viene pubblicato l'album live (CD+DVD) di Samuele Bersani La fortuna che abbiamo (Live) che contiene la cover di Lucio Dalla Canzone eseguita dal vivo in duetto con Luca Carboni a Roma all'Auditorium Parco della Musica il 30 maggio 2015 durante il concerto evento Plurale unico al quale hanno partecipato molti amici e colleghi di Bersani. Il 24 giugno viene pubblicato l'album di esordio del deejay Squalo Iaco (Marco Iaconianni) Marco e basta che contiene la cover di Carboni Il mio cuore fa ciock eseguito in duetto con lo stesso Carboni, estratto come primo singolo il 20 maggio. Il 6 giugno riceve all'Arena di Verona due premi Wind Music Award nella categoria Album Oro con Pop-up e Singolo Platino con Luca lo stesso. Il 14 luglio viene pubblicato solo in download digitale Happy un album contenente remix di Happy (DJ Matrix & Matt Joe Remix,Gino Latino & LukeAT Remix). Il 28 ottobre viene pubblicato l'album di esordio solista del cantante Boosta dei Subsonica La stanza intelligente che contiene il brano Come la neve eseguito in duetto con Luca Carboni. ed estratto come singolo il 25 novembre[68]. Il 17 dicembre è presente all'Atlantico di Roma come ospite del Mainstream Tour 2016 di Calcutta con il quale duetta nel brano Del verde.

Il 9 e l'11 maggio 2017 è presente al PalaLottomatica di Roma e al Mediolanum Forum d'Assago a Milano come ospite del Completamente senza estate Tour 2017 dei Thegiornalisti con il quale duetta nei brani Proteggi questo tuo ragazzo e Luca lo stesso, mentre il 22 è presente all'Unipol Arena di Bologna come ospite dello Scriverò il tuo nome Live palasport Tour 2017 di Francesco Renga con il quale duetta nel brano Luca lo stesso. Infine il 13 settembre è presente all'Arena di Verona come ospite del Together Here We Are Tour 2017 di Elisa con la quale duetta nel brano Vieni a vivere con me.

 

 

Copyright © 2014 Azzurra Spettacoli. Project and design by machesito